browser icon
You are using an insecure version of your web browser. Please update your browser!
Using an outdated browser makes your computer unsafe. For a safer, faster, more enjoyable user experience, please update your browser today or try a newer browser.

FIAB “La dieta del Traffico”

Posted by on 29 gennaio 2018

Prosegue l’attività della “campagna elettorale Fiab” con l’incontro del 29 gennaio a Roma con il Movimento 5 stelle e il suo leader Luigi Di Maio.

La proposta di FIAB a tutti i partiti è riassunta nel documento: “-20%: la dieta del traffico”. Per città più a misura di persona, e per rispettare l’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Un programma d’azione per la prossima legislatura.

La delegazione di Fiab che ha illustrato a Luigi Di Maio questa proposta era composta dalla Presidente Giulietta Pagliaccio, Beatrice Galli (membro di presidenza Fiab) e Simone Morgana (Coordinatore Fiab Sicilia).
Presente all’incontro anche il deputato Diego De Lorenzis, socio Fiab e molto presente in questa legislatura sul fronte della mobilità ciclistica e per l’approvazione della Legge Quadro, che il M5S ha nuovamente candidato in Puglia.

L’incontro era molto atteso alla luce del programma che il M5S ha divulgato nei giorni scorsi, dove il tema della mobilità sostenibile è declinato sull’auto elettrica, senza alcun cenno alla mobilità attiva, che tiene insieme la pedonalità, la ciclabilità e il trasporto pubblico, e che dà risposte alle esigenze di mobilità delle persone, al tema salute e vivibilità delle città.

Con i rappresentanti del M5S Fiab si è pertanto confrontata su quello slogan del “milione di auto elettriche” che non chiarisce appieno la posizione del Movimento sulla questione della mobilità sostenibile.

“Abbiamo chiesto un impegno sulla dieta del traffico, condividendo la necessità di una nuova ripartizione modale che privilegi l’uso della bicicletta che oggi, a livello nazionale, è ad una percentuale di utilizzo irrisorio.” dichiara la presidente di Fiab Giulietta Pagliaccio. “Riteniamo, e con noi anche Di Maio, che in un quadro generale di sviluppo di politiche di mobilità attiva (pedonalità, ciclabilità e trasporto pubblico), può rientrare anche il tema della riconversione del parco auto verso l’elettrico, ma senza dimenticare che l’obbiettivo è quello di “mettere a dieta del traffico” le nostre città.”

Per la foto finale Luigi Di Maio ha posato con la presidente FIAB tenendo in mano l’immagine della campagna Fiab “-20%, la dieta del traffico”.

Fiab, auspicando che questi concetti diventino patrimonio di tutte le parti politiche, ringrazia Luigi Di Maio e Diego De Lorenzis per questo incontro e per l’attenzione prestata ai temi proposti.