browser icon
You are using an insecure version of your web browser. Please update your browser!
Using an outdated browser makes your computer unsafe. For a safer, faster, more enjoyable user experience, please update your browser today or try a newer browser.

NON SOLO PEDALI

Posted by on 25 Dicembre 2018

Domenica 27 Gennaio

visita alla Tore di Ezzelino 

La “torre di Ezzelino” (alta 38 metri circa) fu costruita nel 1242 per volontà
di Ezzelino Da Romano nel luogo di un precedente baluardo messo a
fuoco, ma come si è visto fin dall’anno 996 esisteva un castello fortificato
con opere murarie e palizzate in legno di cui rimangono tracce delle
fondazioni nel vallo. Sopraelevata più volte, all’interno aveva sette piani
corrispondenti ad altrettante riseghe murarie; era coperta da un tetto
piramidale a quattro spioventi con torretta sommitale per vedetta e
segnalazioni. I due ponti levatoi che collegavano il Castello ai ponti sul
fossato erano del tipo a bilanciere contrappesato ed avevano i fulcri su travi
sorrette da mensole di pietra. Le passerelle pedonali levatoie erano
comandante con varricelli.

 

 

Il complesso edilizio dell’Abbazia di Santa Maria delle Carceri
testimonia ancora oggi complesse vicende succedute nella
Bassa Padovana dal mille ai giorni nostri, nell’intreccio di poteri
laici e di presenze di laboriosa e sapiente religiosità, come
risulta dalle ricerche di eminenti studiosi e da antichi documenti.
La visita comprende la Chiesa, i Chiostri, i locali dell’antica
Biblioteca, il Palazzo Canonicale ed altri edifici adiacenti, come il
portico d’ingresso, l’ex Foresteria, tutti funzionali alla vita del
Monastero.
Lo spazio occupato dal Museo era un tempo il luogo più
riservato del Monastero, dove si trovavano le celle dei Monaci
Camaldolesi. Lo scopo del Museo è di mantenere viva la
memoria di quella che, nei primi anni del 1900, era la vita della
comunità agricola della nostra zona. Il materiale esposto
proviene in buona parte dalle famiglie della Parrocchia, e diversi
attrezzi e mezzi agricoli sono stati donati anche dalle comunità limitrofe. L’allestimento curato da professionisti, favorisce l’esposizione di moltissimi attrezzi agricoli, utensili e oggetti (oltre un migliaio)

 

  ________________________

 

Venerdì 15 Febbraio

Pedaliamo per la vita

 

incontro con:

Andrea Spinelli

” Se di cancro si muore pur si vive”

Racconta le sue esperienze di cammino convivendo con la malattia

e presenterà il suo libro

SE CAMMINO VIVO

Ore 20.45    Centro Parrocchiale di VIGONOVO
Ingresso Libero

 

____________________

 

Venerdì 22 Febbraio

Incontro con:

Alberto Fiorin

Ci presenterà:

La  via

FRANCIGENA IN BICICLETTA

 

 

… Sulle strade del mondo per centinaia di chilometri …

”  LA BICICLETTA PROFUMA DI LIBERTA’ “

 

 

 

locandine con il programmi e stampabili

Montagnana e Carceri 27-01-2019

Andrea spinelli

locandina Fiorin